Dal  Novembre 2015, all’interno della libreria dei CREDITI PILOTA LEED® V4 sono stati approvati ed inseriti, come applicabili, tre nuovi crediti sul “resilient design”. Essi ricadono nella categoria IP Integrative Process , possono essere applicati a tutti i rating systems del tipo BD+C e sono così individuati:

Credito IPpc98 - Valutazione e pianificazione della resilienza

Il credito è strutturato su un prerequisito e due misure opzionali. La parte di prerequisito consiste nello svolgere una “hazard assessment” del sito, che permetta di individuare i potenziali alti rischi che interessano il sito stesso. Specifiche richieste di assessment sono indicate per il seguente elenco di eventi naturali:

  • Allagamento
  • Uragano
  • Tornado/forte vento
  • Terremoto
  • Tsunami
  • Incendio boschivo
  • Siccità
  • Frane/Terreni instabili.

I primi tre per importanza ( se ve ne sono almeno tre) devo essere documentati e ne devono essere indicate le misure per la loro gestione. Seguono poi due misure opzionali:

  • Opzione 1 – Pianificazione resiliente climatica

In questa opzione si indica la necessità di predisporre un ‘analisi di vulnerabilità associata ai possibili effetti e quindi rischi derivanti dai cambiamenti climatici, che interessano il sito oggetto di certificazione.

Tenendo conto di quanto il team di progetto deve individuare le misure di pianificazione e progettazione di cui tenere conto per tutto il ciclo di vita dell’edificio.

  • Opzione 2 – Pianificazione della prontezza di emergenza

Questa misura è definita per assicurare che siano prese in conto misure di preparazione all’emergenza.

Credito IPpc99 - Disegno per una maggiore resilienza

Il credito vuole assicurare che per ciascuno degli eventi naturali principali, individuate nel credito IPpc98 siano assicurate misure di mitigazione specifiche. E’ quindi necessario che sia perseguito il credito IPpc98, prima di implementare questo credito.

Credito IPpc100 - Sopravvivenza passiva e funzionalità durante le emergenze

Obiettivo del credito è assicurare che l’edificio mantenga una ragionevole funzionalità, come in particolare l’accesso all’acqua potabile, in caso di perdita di fornitura elettrica o capacità di riscaldamento, per un tempo prolungato. Il credito richiede l’applicazione di almeno due di tre misure opzionali, di seguito descritte:

  • Opzione 1 – Resilienza Termica

L’opzione richiede una modellazione termodinamica che dimostri il mantenimento di “condizioni vivibili” per un periodo di almeno sette giorni, in condizioni di picco invernale o estivo, con assenza di sistemi di raffrescamento o riscaldamento impiantistico.

  • Opzione 2 – Riserva di Energia

L’opzione richiede la presenza di un sistema di fornitura di emergenza di corrente elettrica, in caso di assenza prolungata della fornitura da rete. Il sistema deve garantire almeno il soddisfacimento di una serie di servizi, ritenuti critici ed essenziali.

  • Optzione 3 – Accesso all’Acqua Potabile

L’intento di questa opzione è quello di assicurare che gli occupanti dell’edificio abbiano al minimo accesso all’uso di acqua potabile, durante il periodo di fuori uso elettrico, che normalmente coincide con l’assenza di fornitura di acqua potabile.

Lavorare con un professionista accreditato

L’ing. Remigio Rancan come LEED AP BD+C conosce approfonditamente il sistema di certificazione, sia a livello di processo che di misure ( prerequisiti e crediti) necessarie per il raggiungimento della certificazione medesima. A questo abbina una pluriennale esperienza nel campo della ingegneria applicata alla riduzione del rischio e quindi può meglio interpretare le esigenze di questi crediti pilota ed implementarle nella realtà italiana ed europea.

Remigio Rancan

Sono ingegnere civile edile, abilitato alla libera professione dal 1992. Ho maturato una pluriennale esperienza nell’applicazione di strategie di riduzione del rischio, per il miglioramento di edifici ed infrastrutture esistenti ed al fine di rendere le comunità meno vulnerabili a pericoli naturali e derivati dall’azione dell’uomo. Come professionista accreditato nei rating systems per la trasformazione urbana sostenibile, conosco ed applico differenti misure “green”.

.

La mia missione oggi consiste nell’aiutare le persone, comunità, organizzazioni, imprese e città a svilupparsi e crescere in un ambiente in continuo ed incerto cambiamento. Per questo Li guido attraverso la valutazione della resilienza esistente delle funzioni critiche, per ciascuna delle sue fasi temporali ed in ciascun dominio del sistema. In questo modo permetto ai decisori di valutare i progetti di trasformazione urbana, considerando se questi migliorano o meno la resilienza nei confronti di eventi avversi.

CONTATTI

© 2019 Tutti i diritti riservati - Remigio Rancan C.F. RNCRGN66L30L551Z/ VAT IT02341420244 Via G. Parise, 29 36070 Trissino (VI) - Sito realizzato da mL